Article Marketing: cos’è e come scrivere un articolo SEO

Article Marketing: cos’è e come scrivere un articolo SEO

Ti conviene aprire un blog online (con Brainpull). Ecco perché!

Cos'è l'Article Marketing?

L’article marketing è una forma avanzata di SEO copywriting e di digital marketing con la quale le aziende possono promuovere il proprio marchio, prodotti o servizi attraverso la pianificazione e scrittura di articoli SEO. Se l'ottimizzazione di un sito per Google tramite scrittura SEO rappresenta un imprescindibile punto di partenza per competere in SERP, è solo con l’article marketing e con l’apertura di un blog online che sarà possibile attirare un numero sempre maggiore di utenti e far letteralmente esplodere di visite il tuo sito!

Brainpull è un’agenzia di marketing specializzata in servizi di article marketing. Scopri come scrivere articoli SEO con noi!

Incrementiamo il numero di clic organici referenziati al tuo sito web e siamo pronti a lanciarti nell’eden dei primi posti su Google, con contenuti di qualità e originali.

Dai un’occhiata ai nostri casi di successo, impara a scrivere un articolo SEO con noi e scopri come l’article marketing può migliorare il posizionamento di un sito web sui motori di ricerca!

SCOPRI IL SERVIZIO DI ARTICLE MARKETING

Article Marketing e posizionamento SEO

All'interno di una strategia di marketing integrata e di una campagna SEO di successo, la redazione di articoli in ottica SEO è fondamentale per ottenere visibilità su internet e incrementare il traffico di un sito web, ecommerce o istituzionale che sia. Il tutto, attraverso un’attività di blogging continuativa che permette alle aziende di promuovere il proprio marchio, prodotto o servizio con la pubblicazione di articoli. L’obiettivo principale di un blog aziendale è quello di indicizzarsi nei risultati di Google per parole chiave con elevati volumi di ricerca o per long-tail keywords, che esprimono un intento di ricerca dell’utente più prossimo alla conversione. Nel lungo termine, i vantaggi del servizio di article marketing per le imprese e i liberi professionisti sono davvero molteplici:

  • Traffico organico e gratuito di utenti interessati, dunque un target profilato, guidato dalle tematiche trattate;
  • Maggiore consapevolezza del marchio (brand awareness) con associazione del brand ai topic trattati;
  • Ottimizzazione del posizionamento SEO nel settore di riferimento;
  • Accrescimento della reputazione online;
  • Manipolazione dell’authority su altre pagine tramite link interni;
  • Maggiore link popularity, attirando backlinks di qualità;
  • Maggiori opportunità di indicizzazione su Google immagini.
Infografica article marketing
Risultati a lungo termine di una campagna SEO e article marketing

L’Article Marketing nel 2023 non è più quello che credi

C’era una volta l’antica pratica di scrivere degli articoli per poi pubblicarli su una lista autorevole di siti di terzi o portali, generalmente previa iscrizione o a pagamento, per migliorare la link building del proprio sito. Dal 2012, a seguito dell’aggiornamento Google con l’algoritmo Penguin, questa prassi è stata fortemente penalizzata, andando a colpire tutti quei siti web che fanno guest posting ricevendo link spam, di bassa qualità, provenienti da nazioni straniere e non pertinenti con l'argomento trattato.

Per questo motivo, il nostro servizio di article marketing e di scrittura articoli SEO viene offerto pubblicando articoli direttamente sul tuo sito, dando vita a un blog aziendale che farà invidia ai tuoi concorrenti!

Attiriamo link esterni con la qualità del contenuto e costruiamo relazioni esterne costanti, con portali e testate autorevoli ed eccezionalmente profilati.

Articoli SEO: cosa sono?

Gli articoli SEO sono dei testi destinati alla pubblicazione sul web, come pagine o articoli di blog, scritti per rispondere in modo chiaro ed esaustivo alle domande degli utenti. La loro scrittura avviene rispettando tutte le tecniche di article marketing e formattazione SEO per i motori di ricerca, così da ottenere la massima visibilità nella pagina dei risultati. Generalmente trattano di temi, prodotti o servizi pertinenti al core business del brand, con l'obiettivo di veicolare traffico di utenti organico, gratutito e referenziato.

Come scrivere un articolo SEO

Scrivere contenuti per il web ottimizzati in ottica SEO significa coinvolgere i lettori e saperli tenere incollati sulla pagina, abbastanza a lungo da far capire a Google che i contenuti sono realmente interessanti e pertinenti.

I consigli di SEO copywriting per l'ottimizzazione on page sono sempre validi, ma in che modo è davvero possibile sbaragliare la concorrenza online e guadagnare visibilità sui motori di ricerca con l’article marketing SEO? Lasciate che siano gli stessi autori di questa guida a spiegarvi tutto quello che c'è da sapere sulle tecniche di scrittura di articoli SEO!

1. Scelta del topic

Primo step, pianificazione editoriale! Un’attività di scrittura non può prescindere da un’attenta ricerca dei topic che rispetti gli obiettivi di business, di posizionamento e le caratteristiche dei propri prodotti o servizi. Se Google Trends e Google Suggest sono un must have per seguire le tendenze, brillanti idee possono nascere leggendo i dati Analytics sullo strumento ricerca sul sito, partecipando alle conversazioni online e studiando la comunicazione dei competitor.

Un’opportunità da non perdere? Le occasioni di consumo e i picchi di ricerca stagionali!

Hai idea di quante persone cerchino “idee regalo per Natale” a dicembre?

Come rendere dannatamente hipster un blog con il topic cluster

Sapevi che lo spider Google tende a favorire contenuti organizzati che si basano su argomenti specifici e ben collegati tra loro? Le pratiche di ottimizzazione SEO si sono infatti orientate verso il modello dei topic cluster, ovvero gruppi di articoli che trattano lo stesso macro argomento approfondendolo sotto più punti di vista. Questi si strutturano con la creazione di una pillar page, alla quale si correlano tramite link interni delle pagine satellite con contenuti di approfondimento: dal momento che tutte le pagine secondarie linkeranno la pagina fulcro, ne aumenteranno l'autorità agli occhi di Google (è la magia del link juice).

SEO topic cluster
Esempio di cluster topic per un blog


2. Ricerca keyword

Scelto il topic, è tempo di vestire i panni del consumatore e di passare alla ricerca SEO, per la selezione delle parole chiave. In che modo gli utenti cercano informazioni online sull’argomento scelto? Qual è il loro intento di ricerca? Quali sono le keyword con maggiori volumi di ricerca e quelle a coda lunga più rilevanti economicamente e dal punto di vista della conversione? Dove esiste più competizione nella SERP, su quali parole chiave stanno puntando i competitor e quali sono i termini semanticamente correlati?

Porsi tutte queste domande è fondamentale per scrivere un articolo ottimizzato in ottica SEO, per poi passare all’azione con gli strumenti di ricerca keywords. Ecco i nostri preferiti:

  • Google Keyword Planner
  • Google Search Console
  • Google Autocomplete
  • Semrush Keyword Magic Tool
  • Answerthepublic
  • Keyword Shitter (by Keywords Everywhere)
  • Estensione Keyword Surfer
Infografica sulla ricerca keyword
Rapporto tra volume di ricerca e tasso di conversione di una parola chiave


3. Trova le domande più frequenti sull’argomento

Dal momento che i motori di ricerca agiscono principalmente per rispondere a una determinata domanda e che oltre il 71% delle persone effettua ricerche vocali anziché digitare la query, è assolutamente strategico cogliere questa tendenza e scrivere articoli SEO cercando di rispondere alle domande degli utenti. Strumenti come Quora e Le persone hanno chiesto anche su Google, uniti a uno spirito di ascolto, osservazione e introspezione fuori dal comune, sono pane quotidiano per i nostri SEO copywriter, che scandagliano mari e monti non solo per individuare le domande più comuni sul web, ma anche le domande latenti.

Nei nostri articoli SEO forniamo soluzioni e risposte per risolvere i dubbi della rete ancor prima che sopravvengano!

Siamo sempre sul pezzo, ma anche un po’ distratti, amiamo alzare gli occhi al cielo, ma guardiamo sempre avanti. Oltre gli schermi, ascoltando le persone.

4. Studio dei competitor

Un’altra prassi imprescindibile per trovare nuovi argomenti per blog è quella di studiare i competitor, sia nel mercato di riferimento sia quelli organici, con lo scopo di individuare dei topic potenzialmente rilevanti per la propria audience:

  • Di cosa scrivono i competitor?
  • Quali argomenti trattano e in che modo?
  • Ci sono cose che non stanno dicendo?
  • Ci sono opportunitá per trattare lo stesso topic in modo più approfondito?
  • Quanto sono lunghi i loro articoli e di quante parole avrò bisogno nel mio articolo?
  • Quale struttura logica seguono?

Generalmente, può risultare strategico confrontare anche i primi 10 risultati di ricerca per una determinata query, per individuare gli elementi che li accomunano. Ancora una volta, porsi delle domande, riflettere, osservare, analizzare è fondamentale per iniziare a scrivere e trovare nuove idee per l'ottimizzazione SEO e il copywriting. È una corsa avvincente contro i competitor fino all’ultima curva, ma a noi piace l’agonismo! Stai già mettendo la freccia per il sorpasso?
 

5. Come scrivere un titolo ottimizzato

Il titolo di un articolo (generalmente indicato con la titolazione H1 e nel tag title) è il primo elemento che colpisce le attenzioni degli utenti e che questi visualizzano nello snippet dei risultati di ricerca. Scriverlo in modo esaustivo, accattivante e, perché no, anche provocante aiuta lo spider Google e il lettore a determinare in anteprima l'argomento della pagina e a cliccare sul contenuto. Ecco come dovrebbe essere un titolo SEO magnetico ed efficace per migliorare il ranking su Google:

  • include la main keyword all’inizio;
  • sfrutta formule catchy del tipo how to, why, liste o domande;
  • è pertinente con l’intento di ricerca e le domande degli utenti;
  • contiene numeri;
  • ha una larghezza massima di 600 pixel;
  • fornisce maggiori dettagli sul contenuto tramite espressioni quali [webinar], [video], [guida completa 2023];
  • contiene verbi e CTA che stimolano all’azione.


6. Titoli, ma anche sottotitoli!

Creare una struttura perfetta per il proprio articolo è fondamentale: suddividere il testo in paragrafi con titoli e sottotitoli aiuta sia il crawler sia il lettore a comprendere in modo chiaro ciò che stanno leggendo. Anticipare le informazioni chiave di un contenuto nelle intestazioni H2, H3 e H4 facilita la navigazione verticale in pagina, senza dimenticare che la prassi di incorporare le parole chiave target nei titoli e sottotitoli è davvero ben vista in ottica SEO!

La regola aurea di un copywriter SEO? Fornire subito l’informazione, senza giri di parole, articolando un paragrafo per ogni concetto espresso!

Uno studio Nielsen su come gli utenti leggono online ha confermato che i nostri occhi tendono a seguire un modello di lettura a F (F-shaped pattern), che ci fa soffermare sulla parte superiore e a sinistra dell'area del contenuto.

F-shaped pattern di Nielsen
Modello di lettura a F (Nielsen)


7. Formattazione, UI e UX design: l'usabilità è tutto!

Un altro aspetto fondamentale dell'article marketing è quello di scrivere un testo facilmente leggibile. Non ci riferiamo solo a contenuti fluidi, chiari e con un vocabolario scelto in base al livello di conoscenza del target, ma anche alla pratica di evitare noiosissimi blocchi di testo con una formattazione del testo ottimale che prevede:

  • paragrafi e sottoparagrafi chiari, suddivisi da spazi bianchi e interlinea;
  • font size mai inferiore a 10 px;
  • un indice;
  • citazioni;
  • elenchi puntati e numerati;
  • blocchi di testo in evidenza;
  • parti di testo evidenziate;
  • tabelle;
  • immagini e infografiche con didascalie.

Qui iniziano i nostri dialoghi con i team di UI e UX design per rendere gli articoli e le pagine web sul tuo sito esteticamente impeccabili, coerenti con la brand identity e facilissimi da navigare, per un'esperienza unica!

I nostri sistemi prendono in considerazione anche l'usabilità dei contenuti. Quando questi sono relativamente simili, quelli ritenuti più accessibili dagli utenti potrebbero anche avere le prestazioni migliori.Google, "Come funziona la ricerca"


8. Contenuti di qualità. Stop.

Google valuta un contenuto di qualità e interessante per chi legge soprattutto in base al comportamento degli utenti su un sito, cercando di analizzare la loro interazione con la pagina prima e, soprattutto, dopo il clic. Per questo motivo tiene conto di:

  1. CTR e frequenza con cui essi cliccano su una pagina dopo l'impression;
  2. Frequenza di rimbalzo;
  3. Tempo di permanenza sulla pagina e sul sito;
  4. Numero di pagine viste per utente.

Scrivere un articolo di qualità significa fornire informazioni in modo chiaro e persuasivo, con un contenuto facile da leggere, grammaticalmente corretto, aggiornato, unico e allineato con le linee guida EAT: competenza (Expertise), autorevolezza (Authority) e attendibilità (Trustworthiness)!

Article Marketing SEO: l’arma segreta del monitoraggio

Il lavoro di un SEO specialist e copywriter non finisce certo con la scrittura dell’articolo! La vera e propria prova del nove per raggiungere risultati ragguardevoli in termini di traffico si presenta proprio dopo la pubblicazione online di un contenuto. Già nei primi mesi che seguono l’indicizzazione di un articolo, gli strumenti di analisi sono in grado di suggerire su quali termini la pagina si sta posizionando meglio, quali stanno fornendo più impressioni e dove esistono maggiori opportunità.

Allo stesso modo, poiché è praticamente impossibile prevedere tutti i modi con cui un utente può ricercare informazioni sull’argomento trattato, il monitoraggio dei dati di traffico post pubblicazione serve proprio a individuare quelle parole chiave, anche a coda lunga, che non erano state individuate in fase di pianificazione.

Article Marketing: esempi di articoli SEO di successo

Salumificio Santoro

Un lavoro di squadra con obiettivi condivisi, dove siamo riusciti a mettere in splendida luce il talento e la qualità altrui. Ne è espressione lo shop online di salumi artigianali Santoro, oggi famosi in Puglia e in tutta Italia! L’ottimizzazione SEO di articoli di approfondimento sui salumi ci ha permesso di posizionare il sito su Google per keyword in target, attirando traffico altamente referenziato e interessato al prodotto. Un esempio? Prova a digitare su Google “differenza tra guanciale e pancetta”.

Roboze

Per Roboze, azienda leader nella stampa 3D di polimeri ingegnerizzati e produttrice delle stampanti 3D tra le più precise al mondo (nonché gruppo particolarmente legato a Brainpull), abbiamo scritto articoli SEO oriented che favorissero il posizionamento del sito sui principali motori di ricerca in Italia e in America. Roboze ha infatti una sede in Puglia, a Bari, e una in Texas. L’articolo sulla differenza tra PEEK e PEKK è tra le prime tre pagine più visitate del sito. Con la keyword pertinente how to print peek, Roboze è in seconda posizione. Grazie all’article marketing, Roboze ha ottenuto +6000 clic organici in soli 6 mesi.

Olio Intini

Per Olio Intini, azienda che produce ad Alberobello uno dei migliori oli al mondo, abbiamo pianificato un’attività di SEO copywriting e article marketing mirata, basata su guide e approfondimenti a tema. Il risultato? 400.000 impression in un anno su un solo articolo, più di 100 keyword in prima posizione. L’articolo sui consigli per conservare l’olio extravergine di oliva, invece, ha totalizzato quasi 260.000 impression in dodici mesi.

Zeta Service

Se provi a cercare informazioni su Google riguardanti il mondo del lavoro, troverai Zeta Service. Con il nostro lavoro abbiamo reso il blog di Zeta Service un vero caso di successo SEO, nonché la principale fonte di traffico organico dell’intero sito web. Nel periodo compreso fra giugno 2020 e luglio 2021 con un solo articolo abbiamo registrato un dato di traffico 14 volte superiore a quello della homepage! 190 sono state invece le query con gli articoli in 1° posizione nella SERP di Google.

Cioccolatitaliani

Tutti i più dolci racconti sul gelato, cioccolato e cacao racchiusi in un magazine pieno di curiosità e dolcezze! A luglio 2021 abbiamo registrato oltre 1.7 milioni di impression, più di 80 parole chiave unbranded nelle prime 3 posizioni e il 10% del traffico al sito proveniente da un solo articolo. Se cerchi “chi ha inventato il gelato” o “abbinamenti con cioccolato” su Google potrai sicuramente farti un’idea di più chiara di quello che abbiamo fatto!

Article Marketing: statistiche aggiornate per il 2023

Diamo un’occhiata ai trend di settore menzionati dal “The State of Content Marketing”, con i migliori consigli per scrivere un articolo ottimizzato in chiave SEO direttamente dal Global Report 2022 di Semrush:

  • Le intestazioni con "Guida" nel titolo attirano un traffico organico tre volte maggiore di altri, e quelli contenenti "come fare" performano 1,5 volte meglio;
  • Gli articoli con sette o meno parole nel loro H1 ottengono mediamente il 36% in più di traffico organico rispetto a quelli con 14 o più parole;
  • Il 47% degli articoli che hanno una struttura delle intestazioni avanzate (h2+h3+h4) appartiene al gruppo di contenuti organici con le prestazioni più elevate;
  • Gli articoli con uno o due elenchi ogni 500 parole ottengono il 68% di traffico in più rispetto a quelli senza liste;
  • Gli articoli con più di sette immagini generano il 116% in più di traffico organico rispetto a quelli senza alcuna creatività;
  • Gli articoli con video ottengono l'83% di traffico in più;
  • Gli articoli con più di 3.000 parole ottengono il 138% di traffico in più rispetto a quelli con meno di 500 parole;
  • Il 78% degli articoli con meno di 500 parole generalmente non viene condiviso.

Cerchi un’agenzia esperta in Article Marketing?

Contattaci gratuitamente compilando il form dedicato oppure scrivi a info@brainpull.com, per scoprire di più sui servizi SEO di Brainpull e iniziare la tua avvincente scalata verso i primi posti su Google!