Digital transformation: come muovere i primi passi nella transizione digitale

Digital transformation: come muovere i primi passi nella transizione digitale

Il futuro che immaginiamo ha le sembianze di un mondo agile e interconnesso

Trasformazione digitale: il mondo agile immaginato da Brainpull

Il mercato e l’economia post-pandemici sono chiamati ad affrontare una sfida senza precedenti, in una società che negli ultimi mesi è mutata radicalmente, verso un ineluttabile processo di digital transformation. Le abitudini e i bisogni dei consumatori sono cambiati e per le aziende è diventato necessario imparare a riconoscerli e comprenderli, rispondendo con nuovi strumenti tecnologici e nuove soluzioni. Questa risposta spalanca innumerevoli scenari possibili: è la transizione digitale.

Il futuro, per come lo stiamo osservando, abbraccia una nuova dimensione del quotidiano e ha le sembianze di un mondo agile, digitale e interconnesso: integrazione delle conoscenze, orientamento all’innovazione e tempestività di adattamento dialogano e si contaminano tra loro, dando vita a nuove opportunità di impresa e a nuovi paradigmi di crescita. Il processo di transizione digitale delle aziende non si esaurisce in un punto di arrivo: esiste, sempre e soltanto, il cambiamento.

Un passo verso il futuro, uno slancio consapevole, un ponte da attraversare: cosa si intende davvero per digital transformation e come possiamo approcciarci a questa nuova sfida? Saltiamo insieme!

Digital transformation e futuro delle imprese: cosa sta cambiando?

I processi di trasformazione digitale delle imprese si manifestano con l’adozione di visioni pionieristiche e di nuove tecnologie digitali, applicate in ogni aspetto della propria organizzazione: dalle strategie di business e di marketing alla cultura aziendale, passando dalla gestione del lavoro, del personale e dei processi produttivi e di vendita.

Per digital transformation si intende un processo integrato finalizzato a sostenere la trasformazione tecnologica e digitale dei processi produttivi delle micro, piccole e medie imprese, attraverso la realizzazione di progetti diretti all'implementazione delle tecnologie abilitanti. Ministero dello Sviluppo Economico

Abbracciare la rivoluzione della digital transition significa adottare, quotidianamente, un modo completamente disruptive di lavorare, operare e pensare. Significa aprirsi a nuovi processi e a nuove strategie digitali, orientate a cambiare l’approccio con cui le aziende operano e con cui garantiscono i propri servizi al cliente. La transizione tecnologica non è semplice, ma è ineluttabile: richiede il rischio di rivalutare le vecchie certezze e lo sforzo di acquisire nuove competenze. Rimettendosi in gioco accogliendo un futuro possibile, ma ancora inesplorato.

Un futuro imminente, che corre veloce verso il digitale

Il 2020 ha visto aumentare la velocità con cui il digitale influenza e plasma i modelli di business delle aziende, accelerando un processo già in atto da oltre vent’anni. Un recente studio globale sulla digital strategy, condotto da McKinsey, ha esaminato da vicino il modo in cui le imprese stanno ripensando il ruolo della tecnologia digitale nelle loro strategie: ne è emerso come migliori capacità tecnologiche, risorse, talento e una leadership orientata all’innovazione comportino migliori risultati economici.

Allo stato attuale, solo un dirigente d’azienda su dieci reputa idonei ed economicamente sostenibili i propri modelli di business, mentre il 20% dei manager intervistati ritiene sufficiente integrare nei propri piani strategici un maggiore approccio alla tecnologia digitale.

Di contro, ben il 64% degli intervistati valuta la propria strategia come obsoleta ed è orientato ad adottare una trasformazione digitale per garantire la solvibilità della propria azienda entro il 2023.

Allo stesso modo, il finanziamento di iniziative digitali e tecnologiche è aumentato considerevolmente, così come il numero di personale impiegato a tempo pieno in mansioni digitali innovation-oriented.

Transizione digitale: perché non possiamo più farne a meno

La pandemia causata dal Covid-19 ha condizionato in maniera irreversibile gli sviluppi dell’economia e della società, nel nostro Paese così come nel mondo intero. L’emergenza sanitaria e la conseguente sospensione delle attività di interi settori produttivi, hanno comportato uno shock senza precedenti, aprendo però a nuovi scenari digitali: la produzione di beni e servizi è stata fortemente intaccata, le opportunità presenti sul mercato del lavoro si sono impoverite e le transazioni in store nei canali tradizionali di vendita sono drasticamente calate. Il tutto a favore dei business online e dell’e-commerce.

Il tessuto imprenditoriale globale ha assistito, così, a un percorso di evoluzione digitale delle aziende, che hanno adottato nuove soluzioni creative per mantenere vivi i rapporti con i propri clienti.

Nel mondo agile che immaginiamo, Brainpull supporta la digitalizzazione delle aziende e resta al loro fianco per accelerare i processi di digital transition.

Disporre di maggiori capacità tecnologiche e di competenze strategiche innovative è ormai cruciale per restare competitivi, orientandosi sempre di più alle nuove esigenze dei consumatori.

Adottare nuovi punti di vista, integrare nuove conoscenze, iterare: non è ancora troppo tardi.

Come muovere i primi passi verso una digital transformation di successo

Il viaggio nel futuro digitale varia in base al tipo di business e a seconda del settore di riferimento, dei propri obiettivi e del proprio target. Il primo passo verso la trasformazione digitale risiede, innanzitutto, nella nostra mente: se non possiamo vederla, non possiamo realizzarla. La rivoluzione in atto va compresa e accettata, approcciandosi con coraggio a un nuovo modo di pensare.

Il ponte della trasformazione digitale
Il ponte della trasformazione digitale

1. Una nuova cultura d’impresa

La digital journey richiede una nuova cultura d’impresa orientata alla flessibilità, all’agilità e all’adattamento: il fine è arrivare a comprendere come la tecnologia possa fornire nuovi strumenti per ottimizzare il lavoro, la produttività e la creatività delle persone. Innovazione, cambiamento, pianificazione: abbracciare la rivoluzione significa attraversare ponti ignoti e scoprire nuovi comportamenti evolutivi. La sfida è alle porte, e bisogna farsi trovare pronti.

2. Pianificare il cambiamento

Assestata la volontà di innovare in azienda e di compiere il salto verso il digital, è necessario comprendere in quali unità di business introdurre il cambiamento, pianificando nuovi, graduali, obiettivi. Quali servizi è possibile trasferire in cloud? Quali punti critici esistono nelle relazioni con i clienti e come è possibile migliorarli? Cosa risulta più importante per il successo dell’azienda? In che modo si possono misurare le performance e quali KPI consentono di tracciare gli obiettivi? Porsi queste domande è il primo step per digitalizzare in azienda.

3. La digital transition tra nuove tecnologie e strumenti d’avanguardia

Un elemento distintivo e imprescindibile di un progetto di trasformazione digitale di successo è l’utilizzo di nuove tecnologie. Mobile internet, piattaforme e-commerce, analytics, servizi basati sul cloud, Internet of Things, strumenti di data management, CRM, machine learning, realtà aumentata: i virtuosi pionieri della digital transformation traggono innumerevoli vantaggi dall’impiego di nuove risorse e sono pronti ad accogliere con entusiasmo i più sofisticati software sul mercato.

4. Competenze digitali e integrazione della conoscenza

Per impiegare al meglio le tecnologie digitali è necessario investire nelle risorse umane e nella loro formazione. Dalle competenze digitali di base, a quelle specialistiche, fino ad arrivare allo sviluppo di una e-leadership trasversale che sia in grado di guidare l’impresa nell’attraversamento del ponte: con la trasformazione digitale, i dipendenti in azienda diventano i veri player del cambiamento e sono chiamati ad accogliere la sfida di evolvere il proprio modo di lavorare, di agire e di pensare. Il tutto, con la consapevolezza di dover integrare le proprie conoscenze con nuove abilità.

Da dove partire?

Digital integration
Il processo di integrazione digitale

Alfabetizzazione su informazioni e dati, formazione sugli strumenti di comunicazione e collaborazione, creazione di contenuti digitali, cyber security, problem solving: il viaggio verso l’acquisizione di competenze digitali innovanti parte di qui.

La trasformazione digitale per esplorare nuove opportunità di business

Digitalizzare in azienda significa sostituire in maniera rapida e tempestiva l’approccio tradizionale al proprio business, tramite nuove esperienze digitali supportate da progressi tecnologici all’avanguardia. Di seguito i principali vantaggi offerti dalla trasformazione digitale in azienda:

  1. Nuove opportunità di guadagno: sviluppando la propria presenza online e spostando il proprio business sul digitale, le aziende possono competere in nuove piazze, raggiungere consumatori in tutto il mondo e penetrare mercati ancora inesplorati;
     
  2. Processi aziendali più agili: le nuove tecnologie consentono alle aziende di ogni dimensione di automatizzare i propri processi operativi, snellendo ed eliminando gli step intermedi più complessi. Si diventa così più agili ed efficaci, sviluppando una maggiore resilienza verso il cambiamento;
     
  3. Esperienze di acquisto personalizzate: coinvolgere gli utenti è fondamentale, così come è cruciale ascoltare e soddisfare le loro esigenze specifiche, dialogando con essi;
     
  4. Comunicazione interna più fluida: le piattaforme digitali promuovono la comunicazione tra i reparti interni e la condivisione delle informazioni, in tempi brevissimi. Produttività, creatività e integrazione delle conoscenze ne risulteranno avvantaggiate;
     
  5. Performance misurabili: data mining, machine learning e analisi predittive aiutano a tracciare le proprie performance e a valutare il modo in cui si sta operando, offrendo continuamente nuovi spunti strategici e nuovi obiettivi per il proprio business;
     
  6. Acquisizione e gestione dei dati ottimale: la modernizzazione nel campo dell’information technology consente di lasciarsi alle spalle la logica degli ammassi di dati, confinati senza logica in archivi non comunicanti. Acquisire, estrarre ed elaborare i dati in maniera automatizzata aiuta una conoscenza approfondita e fruibile non sono della propria organizzazione, ma anche delle proprie buyer persona.

Bridge for Future: il futuro imminente e una transizione possibile

La trasformazione digitale è un ponte a cui siamo appena giunti: tecnologie, soluzioni innovative e integrazioni di business lo rappresentano. Alcuni, i pionieri, hanno già compiuto con coraggio la traversata, altri, i ponti, sono pronti a prenderci per mano e a indicare una strada per una transizione più semplice.

Brainpull, in collaborazione con Forbes, ha raccolto le testimonianze di 30+ esperti di business e insieme a loro racconterà storie di rinascita e un nuovo futuro possibile. Così nasce Bridge For Future, una giornata dedicata ai nuovi scenari digitali che vuole condividere visioni e intuizioni di successo a livello internazionale.

1 Ottobre 2021: il primo evento in streaming, dalla Puglia

Bridge For Future si colloca in una capsula spazio-temporale non casuale: dalla Puglia un evento in streaming con più di 30 speech, ognuno di 15 minuti. Da sempre terra di passaggio e ponte naturale tra culture, la Puglia è l’esempio perfetto di contaminazioni culturali: oggi vogliamo raccontare la trasformazione in atto, dal fisico al digitale. Il webinar è stato trasmesso su tutte le principali piattaforme social: YouTube, Instagram, Facebook, Twitter, TikTok e Twitch.

RIVIVI BRIDGE FOR FUTURE E GUARDA QUI TUTTI GLI INTERVENTI!